Saltare la navigazione

Arte

Karl Frithjof Smith Karl Frithjof Smith

Dopo la prima Comunione
1892 pittura, olio su tela Comune di Trieste Museo Revoltella
larghezza: 183 altezza: 136

Dopo "In der Dorfkirche" (1886), il quadro che lo aveva reso celebre raccogliendo le impressioni e le varietà umane tra le panche di una chiesa di campagna, nel 1892, ormai insegnante a Weimar da due anni, Smith presenta al Glaspalast di Monaco fedeli all’uscita di una chiesa, per lo più una folla di bambine che hanno appena ricevuto la prima comunione.
Il fiotto di candido bianco degli abiti imprime la nota di colore e di luce che domina il grande quadro.

A volte fotografo qualche quadro per poi ricordarmene quando riguardo le foto di un viaggio, ma in questo caso volevo proprio ammirarlo con calma, coglierne tutti i particolari e respirare questa atmosfera alla Dickens.
Ho cercato di fare la miglior foto possibile, pur non avendo flash e cavalletto.

ATTENZIONE: Nell'immagine è possibile visualizzare i particolari con l'effetto lente d'ingrandimento, ma talvolta occorre ricaricare la pagina due volte per attivare tale effetto

 

 

Questo articolo è sotto la licenza Licenza Creative Commons Attribution Share Alike 4.0

HOME mr site by Massimo Romagnoli

"Se il tempo deve finire lo si può descrivere istante per istante - pensa Palomar- e ogni istante, a descriverlo, si dilata tanto che non se ne vede più la fine." Italo Calvino, "Palomar"

p.i. 01909770990